A+ R A-
Errore
  • Cannot retrive forecast data in module "mod_sp_weather".

Guida alle miniature

Oltre alla mitica Guida ai Materiali scritta da Oldteam,  ecco su oldsubbuteo.it anche la Guida alle Miniature redatta da Johan65 di Parma, altro mago del pennello che ci regala tutto quanto c'è da sapere per la scelta degli omini per dipingersi le proprie squadre.

 Si parla delle repliche delle HW SUBBUTEO in circolazione. Johan65 ha fatto alcune considerazioni sui pregi e difetti che riportiamo di seguito.
Chiaramente sono pareri personali dovuti alla sua esperienza di "imbianchino" come ama definirsi
Oltre alle impressioni "artistiche", ci sono anche alcuni giudizi "tecnici"

clicca su "leggi tutto"

 

 

TOP SPIN T1 (replica HW)
Proporzioni:
la miniatura è abbastanza proporzionata, le braccia sono un po’ spesse.
Plastica:
la plastica è abbastanza aggrappante, gli smalti Humbrol aderiscono bene alla superficie e molte volte non necessitano di una seconda mano. Le ondulazioni sulla maglia sono poco in rilievo e questo facilita notevolmente la pittura dei particolari e delle righe.
Sulla schiena si riscontra spesso un “buco” abbastanza fastidioso nell’applicazione o pittura di numeri o righe.
Fattezze:
Il viso si presta bene a barbe e baffi; la capigliatura tende a replicare quella delle hw anche se è molto liscia e spicca molto il “ciuffo” sulla fronte un po’ troppo alla “Little Tony”.
La capigliatura si può limare facilmente per realizzare giocatori calvi.
Il collo è molto preciso e si presta sia per scolli a V che per girocollo.
Le scarpe sono ben proporzionate come pure braghette e calzettoni, precise le incisioni di polsi e risvolti.
Robustezza/Fragilità
La miniatura è robustissima, la plastica morbida la rende praticamente indistruttibile. Ottimo l’accoppiamento con l’inner rispetto al quale la miniatura si incastra perfettamente e perpendicolarmente. Consigliato comunque un goccio di colla sulla barretta prima dell’accoppiamento con l’inner.
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
L’inner è perfettamemente compatibile con l’incastro di una base subbuteo e la resa nel gioco è ottima grazie ad un eccellente bilanciamento.
Su basi ACM se si monta sull’inner ACM occorre abbondare con la colla avendo la barretta un po’ scarsa per tale inner. Ottimo invece il montaggiosu base ACM di miniatura ed inner Top Spin. Buono il bilanciamento, adatta a tutti i tipi di gioco, dritto e girello.
Pregi
Miniatura indistruttibile e replica abbastanza fedele
Difetti
Segno di estrazione sulla schiena, capigliatura

TOP SPIN T2 (replica hw)
Proporzioni
Miniatura veramente ben fatta, replica molto bene una HW anche se è leggermente più piccola. Ottima la proporzione tra gli arti.
Plastica
È poco aggrappante con gli smalti, risulta un po’ troppo lucida e spesso è necessario dare una seconda mano di colore. Rispetto alla versione T1 presenta molte più ondulazioni sulla maglia che rendono più realistico l’effetto replica HW; la schiena risulta priva di segni di stampo (al contrario delle T1) e questo facilita molto l’applicazione o la pittura di numeri e righe.
Fattezze
Il viso è sicuramente più curato che della miniature precedente come pure la capigliatura. Piccolo difetto nel collo un po’ sbilanciato verso destra che rende difficoltosa la pittura di scolli a V.
La capigliatura si può limare facilmente per realizzare giocatori calvi.
Le scarpe sono leggermente tozze ma finalmente prive di quelle “bave” su lati che si riscontrano sulle HW, il che facilita la pittura dei marchi. Le incisioni di polsi e risvolti ed elestico dei pantaloncini sono precise, una chicca il laccetto nelle braghette.
Un po’ troppa alta l’incisione delle scarpette che, se seguita, da l’effetto della scarpa ortopedica.
Robustezza/Fragilità
La miniatura è robustissima, grazie anche alla barretta leggermente più spessa che della precedente T1, l’abbinamento miniatura/inner però risulta un po’ troppo preciso e spesso la miniatura tende a restare sbilanciata leggermente in avanti. Il consiglio è quello di allargare leggermente la fessura dell’inner in modo da montare la miniatura, con l’ausilio di un po’ di collante, perpendicolarmente all’inner stesso.
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
L’inner è perfettamemente compatibile con l’incastro di una base subbuteo e la resa nel gioco è ottima grazie ad un eccellente bilanciamento. Scarseggia un po’ nei pallonetti e per questo va tenuta il più leggera possibile (poca colla) quando la si abbina ad una base HW.
Su basi ACM è una minitura adatta per il gioco “dritto per dritto” ma si abbina bene all’inner ACM (con un po’ meno colla rispetto alla T1), come pure montando direttamente su base ACM miniatura ed inner.
Pregi
Miniatura elegantissima ed ottima replica, miniatura indistruttibile.
Difetti
Baricentro molto basso che da maggiore stabilità a discapito dei pallonetti.

SANTIAGO TYPE 2
Proporzioni
Leggermente più alta di una Hw originale discrete le proporzioni anche se le braccia sono un po’ spesse e l’”attaccatura” delle ascelle leggermente bassa.
Plastica
La plastica è abbastanza lucida e dura e questo non favorisce l’aggrappaggio delle pitture. La seconda mano è quasi d’obbligo soprattutto per i colori più scuri. Le ondulazioni sulla maglia non sono troppo in rilievo e come per le top spin T1 è presente un “buco” nella schiena abbastanza fastidioso nell’applicazione o pittura di numeri o righe.
Fattezze
Il viso è sicuramente un’ottima replica delle HW come pure la capigliatura, leggermente difficoltosa l’eventuale limatura dei capelli sfavorita dalla plastica rigida.
Il collo è precisissimo ed è presente un leggero incavo perfetto per lo scollo a V, un po’ meno per il girocollo.
Le scarpe sono un po’ a punta e tozze ed hanno bave fastidiose ai lati, poco marcate le incisioni dei bordi dei calzettoni, soprattutto il destro.
Un po’ troppa alta l’incisione delle scarpette che, se seguita, da l’effetto della scarpa ortopedica.
Robustezza/Fragilità
L’attacatura scarpe/barretta sembra a prima vista molto fragile, constatando che la barretta è molto sottile rispetto ad una Hw o ad altre repliche.
L’accoppiamento con l’inner Santiago non è sempre perfetto, a volte è un sodo incastro, a volte occorre parecchia colla perché inner e barretta aderiscano. Inoltre molte miniature sono leggermente piegate indietro sfavorendo un montaggio perpendicolare tra omino ed inner.
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
L’inner non è sempre compatibile con una base HW in quanto, essendo molto rigido, poco si presta all’inserimento in basi HW leggermente deformate. Sulle basi santiago invece l’incastro base/inner è perfetto.
Su basi ACM si possono montare le miniature solamente in abbinamento all’inner Santiago, data la estrema esilità della barretta. Tale abbinamento risulta comunque molto soddisfacente in termini di giocabilità rendendo le basi ACM molto performanti (grazie alla maggiore altezza degli omini Santiago rispetto alle altre repliche) a livello di girello e soprattutto di pallonetto.
Pregi
Ottimo viso e capigliatura e collo ben definito
Difetti
Fragilità quasi al pari di una HW, montaggio difficoltoso con l’inner.

 2K4 Stefan Korda
Non è sicuramente una miniatura da old subbuteo ma mi sono capitate per le mani anche quelle.
Proporzioni
Personalmente le considero l’evoluzione delle “gobbe” LW, una evoluzione sicuramente eccelsa (magari ci fossero state negli anni 80, forse il trauma post-HW sarebbe stato minore). Hanno l’attacco a “plug” adattao per l’abbinamento con un inner LW o un inner per basi da CDT.
Plastica
Molto morbida, il colore aggrappa bene in quanto non è lucida. Come miniatura non ha riferimenti precisi riguardo a incisioni di bordi o risvolti e si presta dunque a tutti i tipi di maglie. Ondulazioni sulla maglia praticamente inesistenti. Molto fastidiose sono le “bave” di stampa soprattutto sulle scarpette e sulle gambe.
Fattezze
Come dicevo per me è una bellissima miniatura, da la possibilità di dipingere squadre sai a maniche corte che lunghe, con maglia fuori o dentro i pantaloncini. Questi ultimi però riprendono i “bragoni” delle maglie di nuova generazione e mal si adattano a divise antecedenti gli anni 90, ma del resto la resa di maglie di tali periodi è comunque eccellente. Un grossissimo difetto lo trovo nelle scarpe: l’incisione tra scarpa e calzettone è molto in alto, seguendola più che dipingere scarpette si dipingono scarponcini da trekking.
Altra cosa che non mi convince è il viso, poco marcato e sicuramente anonimo, come pure l’assoluta mancanza di una accenno di capigliatura.
Robustezza/Fragilità
Sicuramente, data la morbidezza della plastica, è una miniatura robusta
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
Tali miniature sono adatte esclusivamente al montaggio su basi da CDT.
Un esperimento comunque l’ho fatto: base HW, inner LW, miniatura 2K4; dato l’esilità e la leggerezza della miniatura, tale abbinamento è ottimamente bilanciato ma non alza la palla neanche a morire. Inoltre adattare un inner Lw ad una base Hw necessita la rimozione del piolino d’incastro dell’inner LW oltre ad una assottigliatura dello stesso, altrimenti tocca sulla rondella della base e sporge dall’incastro.
Pregi
Miniatura nuova, possibilità di dipingere divise a manica lunga o corta
Difetti
Scarpe che danno l’effetto scarponcino, viso anonimo, mancanza di capigliature

SUBBUTEO HW e MOULDED HW
Mi perdonino gli eccellenti produttori dei materiali replica (ai quali saremo perennemente grati) ma qui si parla della “n.1” (riferimento disneyano).
Proporzioni
Niente da dire, giudizio un po’ viziato dall’aurea storica e quasi mitologica di tale miniatura, replica eccellente di un giocatore di calcio degli anni 70. C’è chi dice che assomiglino a tanti Facchetti ma se ci mettete i baffi il Romeo Benetti sembra proprio lui. Scarpe ben definite, bordi precisi, se proprio vogliamo trovare un difettuccio le mani sono leggermente diverse (più piccola la destra).
Plastica
È plastica di oltre 20 anni ed a seconda della conservazione la possiamo trovare più o meno vulcanizzata. Nei vari lotti di spares ho trovato miniature con differenti tipi di plastiche bianche: quelle più morbide, quelle più rigide, più grigiastre oltre alle flesh (che sinceramente non amo).
Gli stampi non sono tutti uguali o forse hanno subito modifiche dovute ai raffreddamenti successivi: si trovano miniature più alte, più basse, con le braccia più chiuse, con la barretta più o meno lunga, spessa ed alta.
Un difetto riscontrabile è quello della numerosa presenza di “bave” particolarmente fastidiose sulle scarpette ed a volte sulle maniche (soprattutto la SX)
Fattezze
Come già detto nella premessa miniatura stupenda, bordi e risvolti ben definiti, collo perfettamente centrato con una lieve incisione che favorisce il girocollo ma che non disturba la realizzazione di uno scollo a V. Il viso è a dir poco stupefacente, la capigliatura molto anni 70 ma si può limare consentendo le più disparate acconciature. Come per le sue repliche anche la “n.1” non ammette le maniche corte ma del resto ci abbiamo fatto l’abitudine. Difficoltosa la pittura del marchio interno della scarpa DX in quanto è presente un “gradino” sulla scarpa ed è difficilmente raggiungibile data la postura della gamba DX. Nella versione Moulded le scarpe sono un po’ “affogate” nell’inner e questo rende un po’ difficoltosa la loro pittura senza sbavature sull’inner stesso.
Robustezza/Fragilità
Storicamente fragili, ancor più adesso dopo 30 anni di onorato servizio. Più robusta la versione moluded rispetto a quella a barretta.
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
Le HW vanno nelle loro basi ma anche qui la varietà di stampi è notevole. Può capitare di trovare inner più piccoli o più grandi, più spessi o più sottili, basi arcuate, più spesse o più sottili, ovalizzate, più alte e più basse. I bordi superiori delle basi sono a volte molto spessi, a volte sottilissimi, difficilmente uniformi. I piatti di appoggio poi hanno le tipologie più disparate: si va da piatti di appoggio incavi, leggermente convessi, completamente piatti a spigoli vivi, oltre che a dimensioni del piatto di appoggio stesso completamente diverse. La difficoltà sta nell’abbinare basi ed inner provenienti da lotti di spares. Inoltre il colore delle basi incide anche sulla loro morbidezza. Le basi bianche sono le più morbide del panorama, quelle colorate sono più dure, ad eccezione delle azzurre che si possono considerare una via di mezzo tra le bianche e le colorate.
La giocabilità è comunque garantita, se lucidate consentono agganci lunghissimi ma se c’è da “girare” non vi lasceranno a piedi. Al tiro alzano la palla, più o meno a pallonetto a seconda dell’altezza della base, ma comunque alzano.
La versione moulded invece va abbinata con la sua base. Infatti l’inner fuso con la miniatura è più grande dell’inner con l’inserto per la barretta e tale miniatura si può abbinare solo ad una base HW limando l’inner moulded (operazione comunque sconsigliata). Difficoltoso l’abbinamento tra base moulded HW e base Winged Short: quest’ultima è leggermente più piccola della moulded HW ed a volte non si riescono ad incastrare tra di loro. Mentre una miniatura moulded Hw entra perfettamente in una base di uno Scarecrow o di un Walker.
È possibile comunque montare una moulded HW sulle nuove basi SOCCER 3D HW in modo da avere una gamma di colori non altrimenti disponibile nelle versioni Subbuteo.
A volte occorre limare leggeremente l’inner ma attenzione alle Scarecrow: queste ultime hanno la base e l’inner più grande e non entrano in una bse Soccer 3D HW se non limando l’inner.
Le basi delle versioni Moulded (HW, Scarecrow, Winged Short, Walker) sono comunque più basse di una base di una miniatura HW a barretta. Questo favorisce di molto il pallonetto. La plastica, essendo i colori più reperibili il rosso ed il blu, è dura ma ciò non va a discapito di un buon aggancio. Se lucidate hanno una resa in scorrimento al pari se non un pelino in più di una base HW.
Pregi
Le togli dalla scatola ed anche senza farci niente giochi ad alti livelli, sono la storia del Subbuteo nel suo periodo più florido, viso superlativo.
Difetti
Estrema fragilità nelle versioni a barretta, difficoltà di abbinamento tra basi ed inner provenienti da lotti di sparse

MOULDED WALKER
Le "antesignane" delle LW anzi delle 2K4, miniatura in un'unica fusione con l’inner adattissima per le squadre replica dagli anni 50 in giù
Proporzioni
Probabilmente con la tecnologia di allora non si poteva pretendere più di tanto ma hanno segnato il passaggio dalle flat alla figura tridimensionale.
Plastica
Difficile dare un giudizio in quanto hanno circa 40 anni sul groppone. Estremamente fragili le braccia in quanto molto sottili, mentre molto robusto “l’attacco” miniatura/inner considerando il sovradimensionamento delle tibie e delle scarpe.
Fattezze
Il viso è abbastanza anonimo come pure la capigliatura, sono impostate per prevedere un ampio scollo a V e le maniche corte. La maglia ed i pantaloncini sono pieni di spesse ondulazioni che rendono difficoltosa la pittura di tali miniature. Le scarpe sono sproporzionate rispetto alla figura ma questo aiuta l’eventuale disegno di marchi anche se non si prestano per divise moderne, ma piuttosto per maglie retrò.
Robustezza/Fragilità
La plastica è molto datata e quindi fragile, come già detto il loro punto debole sono le braccia.
Compatibilità con basi HW originali subbuteo o altre basi
Vale lo stesso discorso fatto per le Moulded HW. Sulla giocabilità non mi pronuncio più di tanto: personalmente non sono le miniature che fanno per me
Pregi
Si prestano perfettamente per repliche di team prima degli anni 60
Difetti
Miniatura non bellissima, braccia fragili, non adatta a chi ama le squadre moderne

MOULDED SCARECROW
Tale miniatura ha ispirato le orribili zombie degli anni 80? Come postura direi di si ma come fattezze assolutamente no. Miniatura strana, molto alta la definizione della maglia, delle braghette, dei risvolti ma gli anni 60 hanno lasciato il segno. La capigliatura ricorda quella dei Beatles nel loro periodo di splendore. Sinceramente non ho mai realizzato una squadra con tali miniature e quindi non posso dire più di tanto, ma ho trovato che per realizzare dei portierini, da abbinare con una squadra Moulded HW o Walker, sono perfetti.
Le mani sono sovradimensionate e rendono benissimo la replica di un guanto da portiere.
Questo tipo di utilizzo ne preserva sicuramente l’incolumità in quanto tale miniatura è estremamente esile nelle braccia e nelle gambe.
Per l’abbinamento con altre basi vale lo stesso discorso delle Moulded HW, considerando che l’inner e la base di tale miniatura sono più grandi rispetto a quelli delle sue “sorelle”.

TOP SPIN AL1
La nuova miniatura Top Spin con incastro a “plug”.
Non ho ancora dipinto tale miniatura, comunque già in mio possesso. Da una prima occhiata è sicuramente molto meglio definita di una 2K4, anche se ha le braccia più grandi e forse si presta meglio per divise a manica lunga. Ma mi fermo qui, ho troppo pochi parametri per recensire al meglio tale novità.

Storia illustrata de...

Storia illustrata de...

Written By Super User on Mercoledì, 26 Febbraio 2014 16:32

"Quando ero bambino, non c'era da vergognarsi ad avere mal di schiena e ginocchia doloranti. Perché anche se ufficialmente il gioco si chiama Calcio da tavolo Subbuteo, conoscevo pochissima gente...

Il Manuale del Subbu...

Il Manuale del Subbu...

Written By Super User on Mercoledì, 26 Febbraio 2014 16:06

Un libro + dvd da collezione! Tra i giochi più amati degli anni '70 e '80, il Subbuteo ha ripreso ad attirare giocatori vecchi e nuovi grazie agli ex bambini...

Subbuteo a matita

Subbuteo a matita

Written By Super User on Giovedì, 27 Febbraio 2014 10:28

una base hasbro monoblocco o due basi NuovaFabbriHw a chi indovina l'immagine di ispirazione

SubbIkea

SubbIkea

Written By Super User on Giovedì, 27 Febbraio 2014 10:20

.. e che ne dite di questo bel mobile? Chissà quante belle squadrette ci staranno dentro :-p Scattata da Ikea a Genova il 24 gennaio scorso ...

Pittura e decal

Pitturare le miniatu...

Pitturare le miniatu...

Written By Grasso Fabio on Martedì, 29 Maggio 2012 12:26

Come creare un capolavoro? Come restaurare una vecchia squadra per poterla utilizzare ad un torneo? Di seguito una splendida descrizione di uno dei più bravi e precisi artisti dell' Oldsubbuteo...

Locandine del mese

avellino2014
caravate09
castiglione09
cremona2009
cuggiono2013
facup
fierecr09
locanda2tz3
locandina flick on the lake 2009
locandina_attivamente_02
locandina_roma_01
locandina_sala_new
locandina_todi_01
locandina_verona
locandina_verona_a
milano2014
mundialito
old_coppaafrica
promo2
re-locandina
sala_finale_a
scatole

Subbuteo Weather

Subbuteo Map