Esclusiva Oldsubbuteo: intervista a Piero Capponi

 

reloaded.jpgFinalmente ci siamo…sono riuscito ad avvicinare Piero Capponi, all’indomani dell’annuncio che ci ha fatto letteralmente sobbalzare sulle sedie delle nostre scrivanie, ovvero l’acquisizione del marchio da Hasbro. Ebbene sì, il Subbuteo avrà una nuova vita. Grazie alla sua iniziativa, il gioco troverà nuova linfa e da questa…una serie di novità torneranno a tingere di verde gli scaffali dei negozi.
 

Lo voglio ringraziare in premessa, per avermi concesso la prima intervista su questo grande evento che ha una valenza non solo commerciale, ma porta con sé forti implicazioni sentimentali per chi da oltre 30/40 anni si diverte a giocare attorno al panno verde, con materiali originali o con repliche, nella maggior parte dei casi.

 

Considero questa chiacchierata in anteprima, un atto di grande amicizia. Ricambiata.

 

L’ho tempestato di domande, raccolte anche da altri appassionati quindi…iniziamo subito.

 

Fla-Flu: “Cosa provi nell'aver ripreso in mano il Subbuteo?”

 

Piero: “Una fortissima emozione, che continuo a sentire adesso e che ho provato sei mesi fa, dopo il primo contatto. Pensa che la prima persona a cui ho telefonato dopo la firma dell'accordo è stata mia madre. La persona che da piccolo mi comprava il Subbuteo. Ho partecipato a delle riunioni a cui avrei pagato per esserci. Solo di questo potremmo parlare ore”.

 

piero_capponi.jpgFla-Flu: “Raccontaci brevemente come è avvenuto il contatto con Hasbro”.

Piero: “L'accordo con Hasbro è arrivato grazie al lavoro svolto in questi anni con Total Soccer e con i grandi club. E`stata la Hasbro, nella persona del responsabile delle licenze per la Spagna a cercare noi. Lui lavorava prima al Real Madrid ed era colui che si occupava della licenza del Total Soccer. In questi tre anni abbiamo parlato spesso di Subbuteo, di Calcio da Tavolo, del mio impegno personale. Quando si è trovato sul tavolo la "cartellina" Subbuteo mi ha cercato (alla fiera del giocattolo di Norimberga) e abbiamo iniziato le conversazioni”.

 

Fla-Flu: “Dicci qualcosa sull’action plan: come e cosa e dove distribuirai? Ti servirai del network di Giochi Preziosi già rodato con Total Soccer?”

Piero: “Partiremo nel 2012 in occasione dei Campionati Europei (di cui abbiamo già i diritti). Non possiamo sbilanciarci ancora rispetto alla distribuzione ma è molto probabile che Giochi Preziosi sia protagonista a livello Europeo”.


Fla-Flu: “Tipi di miniature: HW/ LW o altro? Stopperai le “monoblocco”?”

Piero: “Stiamo ancora lavorando su questo. Faremo sicuramente LW per il Subbuteo “tradizionale”e basi tipo Total Soccer, rivisitato, per la versione “più moderna”. Lasceremo le HW per un progetto "speciale", pensato apposta per i fans di subbuteo che sarà un’autentica sorpresa.. (io mi sento già male ora…ndr)

Stiamo lavorando con Enrico Tecchiati per questo progetto che mi vede impegnato personalmente.

Fla-Flu: “Rapporti coi produttori di repliche. Se ne avrai...”

Piero: “Non abbiamo affrontato questo argomento e non credo che lo faremo”.

Fla-Flu: “Adesso ti faccio una domanda diciamo così… “interessata”: sarai presente, ti interesseranno gli eventi di Subbuteo sul territorio (sai che esiste una comunità OLD molto numerosa e presente sul territorio) o ti limiterai a produrre e far distribuire?

Piero: “Non sarò presente in modo sistematico, lo potrò fare in modo occasionale. Ci interessano tutte le comunità, tutti gli ambienti in cui si gioca, si parla o si vive Subbuteo. Sceglieremo accuratamente chi e come aiutare. La nostra politica sarà assolutamente aperta ad aiutare e legittimare chi fa le cose per bene e con passione positiva.

Fla-Flu: “Quali ref vedremo? Il catalogo sarà rivisitato e/o aggiornato o per te esiste un solo catalogo Subbuteo? In questo ultimo caso, quale sarà il tuo riferimento?”

Piero: “Va bene che siamo amici e siamo cresciuti insieme…ma adesso mi chiedi troppo…questo è ancora top secret. Ci stiamo avvalendo di consulenze di altissimo livello nel mondo del Subbuteo e cercheremo di fare le cose nel rispetto della storia e del business” (rosico un pochino, ndr)


Fla-Flu: “A parte le squadre, che accessori vedremo a scaffale?”

Piero: “Abbiamo presentato una lista con più di 35 accessori...ma stiamo già parlando della fase 3 o 4. Siamo ancora alla fase 0. E’ decisamente presto per fare anticipazioni, non volermene” (come sopra…, ndr)


Fla-Flu: “Le attività di promozione del gioco quali vie seguiranno? Pensi di operare con un occhio alla federazione che presiedi o sarà un canale che ne resterà totalmente svincolato? La domanda vuole sondare un potenziale interesse a manifestazioni tipo il Guerin Subbuteo degli anni 70...o altre kermesse, sotto un'egida federale o associativa.

Piero: “Come ho detto sceglieremo chi e come sponsorizzare/legittimare in funzione di molti fattori. Personalmente devo dire che non mi piacciono molti aspetti sia del mondo del CDT che della comunità Old. Prima di associare il nome Subbuteo, che è patrimonio di tutti, a eventi che non sono all'altezza ci penseremo bene. E non sto solo parlando di problemi estetici. Fra l'altro ricordo che questo è un progetto su base mondiale, quindi un’altra delle cose che davvero non c'interessano, sono le diatribe di condominio.

 

Fla-Flu: “Ci puoi accennare al piano di marketing/comunicazione che accompagnerà il rilancio?”

Piero: “E`presto per parlare di marketing, lo faremo quando sarà il momento, anche perchè sarà articolato su base Europea”.

 

Fla-Flu: ” Cosa ti fa credere che il brand Subbuteo abbia ancora un reale appeal commerciale?”

Piero: “Da 3 anni lavoro con il Total Soccer. Ad ogni livello parlando con Giochi Preziosi o Bizak, Carrefour o Leclerc, Real Madrid o Barcellona, Eurosport o Sky , Harrods o Corte Ingles, Fiera di Norimberga o di Hong Kong....dopo 10 secondi di conversazione, spuntava sistematicamente la parola Subbuteo. Le statistiche e gli studi che abbiamo svolto parlano chiaro: in Italia per esempio, più del 95% degli adulti con più 35 anni conoscono il Subbuteo. Donne comprese. In altri paesi, tutto sommato marginali per la storia del gioco, le statistiche sono davvero sorprendenti.


Fla-Flu: “I ripetuti tentativi di rianimarlo con "novità" (zombie, monoblocco parodi, per tacer delle neo-flat e del cdt con i suoi materiali professionali) sono inesorabilmente andati verso un impoverimento del gioco e del suo fascino, almeno come noi lo abbiamo sempre vissuto ed amato. Siamo sicuri che il Subbuteo non rimanga indissolubilmente legato a uno stile e ad un’epoca?

Piero: “Assolutamente si. E` legato a un’epoca. Ma è questa la sua forza. Noi vogliamo trovare la giusta combinazione fra entusiasmo dei fans, effetto nostalgia positiva, pubblicità e marketing, grandi squadre e nuove tecnologie. Il vintage e gli anni 70/80 sono di moda ogni giorno di più”.

 

Fla-Flu:” Total Soccer ha distribuito un po' ovunque, dalle edicole agli ipermercati, fino alle catene di elettrodomestici. E’ una distribuzione valida per un marchio come Subbuteo?

Piero: “Nel mondo del giocattolo chi conta sono i distributori. Soprattutto se vogliamo fare certi numeri. Ogni nazione avrà la sua politica di distribuzione, ma in questo momento è prematuro parlare di questo”.

Fla-Flu: lascio per ultima questa domanda, che però ritengo importante sotto vari profili: “avete intenzione di regolamentare l'uso del termine Subbuteo (sul web, ma non solo)?”

Piero: “Questa domanda immagino sia importante per chi legge queste righe. Si, regolarizzeremo il nome su internet. Faremo il possibile per aiutare/riconoscere, con un accordo etico, tutti quelli che usano il nome Subbuteo in modo non commerciale. Quindi chi si chiama Subbuteo per giocare, e ti cito come esempi la APS, Associazione Portoghese Subbuteo, o il Subbuteo Club Stembert, non solo potrà continuare a farlo, ma lo potrà fare in modo organizzato, usando anche i loghi ufficiali.

Tuttavia, per farlo dovranno accettare di firmare un accordo strettamente etico, legato al fair-play, all'educazione, allo sport, all'uso non commerciale del marchio. Non possiamo e non vogliamo associare il nome che rappresentiamo all'insulto e alla maleducazione.

Cercheremo di trovare poi un accordo anche per chi lo farà in modo commerciale. Speriamo di poterlo raggiungere con tutti”.

 

Beh, che dire…GRAZIE PIERO, a nome di tutti noi oldsubbuteisti.

Restiamo in attesa di fiondarci nei negozi, augurandoti un caloroso “in bocca al lupo”!!

Fla-Flu per Oldsubbuteo.it

per commenti: http://oldsubbuteo.forumfree.it/?t=56952838